Nuove regole Europee per il recupero dei crediti, operative da gennaio

Home
Blog
Nuove regole Europee per il recupero dei crediti, operative da gennaio

Nuove regole Europee per il recupero dei crediti, operative da gennaio

Dallo scorso 18 gennaio 2017 è entrato in vigore il Regolamento di Esecuzione n. 1823/2016 della Commissione Europea che istituisce i Moduli di cui al Regolamento (UE) n. 655/2014 del Parlamento Europeo e del Consiglio.

È ora operativa attuabile una importante novità legislativa comunitaria: l’Ordinanza Europea di Sequestro Conservativo dei conti bancari all’estero.

Clicca qui per approfondire.

Dal 18 gennaio 2017 sono entrate in vigore le nuove regole UE per recuperare i crediti da debitori di altri Stati membri dell’Unione europea. La nuova procedura rende più veloce, meno costoso e più efficiente il recupero per i creditori. Infatti, è diventata operativa l’ordinanza europea di sequestro conservativo dei conti bancari all’estero – OESC – istituita dal regolamento UE n. 655/2014, i cui moduli sono definiti dal regolamento di esecuzione UE n. 1823/2016 della Commissione europea. Il creditore può ora procedere al sequestro conservativo delle somme presenti su un conto bancario del debitore, che, invece, ne avrà conoscenza soltanto dopo l’attuazione del provvedimento.

Sono divenute operative le disposizioni contenute nel regolamento UE n. 655/2014 del 15 maggio 2014, che istituisce una procedura per l’ordinanza europea di sequestro conservativo su conti bancari (European Account Preservation Order procedure, EAPO) in modo da facilitare il recupero transfrontaliero dei crediti in materia civile e commerciale.
Copyright 2012 Builder - Company. Design by